The intelligence of machines and the branch of computer science which aims to create it

Artificial Intelligence Journal

Subscribe to Artificial Intelligence Journal: eMailAlertsEmail Alerts newslettersWeekly Newsletters
Get Artificial Intelligence Journal: homepageHomepage mobileMobile rssRSS facebookFacebook twitterTwitter linkedinLinkedIn


Artificial Intelligence Authors: Corey Roth, Pat Romanski, Liz McMillan, Yeshim Deniz, Kevin Benedict

Related Topics: Artificial Intelligence Journal, Dell News on Ulitzer, The Social Media Guide

News Feed Item

"AN IDIOT" vuole liberare l'arte - La "Liberalism ART" dimostra la libertà dello stile variabile come nuova forma d'arte

DUBAI, UAE, March 3, 2014 /PRNewswire/ --

- Ritorna dopo 25 anni di protesta contro l'arte

Dopo 25 anni di costante rifiuto, un artista è tornato, sotto lo pseudonimo di "AN IDIOT", come "pittore dal nulla" - e ha continuato per tutto il tempo a sviluppare nuovi stili e metodi artistici. Durante gli anni '80, ha distrutto tutta la sua opera precedente, facendola a pezzi e bruciandola nel proprio laboratorio ricavato da una fabbrica - il tutto come forma di protesta contro il valore dei riconoscimenti che il mercato dell'arte incoraggia per favorire vendite più rapide. Dopo un quarto di secolo, risponde con opere d'arte che si distanziano dai limiti restrittivi imposti alla sua creatività e ai suoi stili consolidati. Le uniche informazioni disponibili su di lui sono una radiografia della parte inferiore della sua testa. Tale forma di anonimato protegge la sua libertà di movimento e di spirito. Una selezione dei suoi lavori è disponibile sul sito web http://www.anidiot.com

"AN IDIOT" descrive gli stili e i metodi artistici di nuova creazione usando termini come Symmetrism, Ductism, Plastylelism, Recyclism, Roundism, Comparism, Wormism and Transparentism. L'atteggiamento che la sua arte esprime viene da egli riassunto con l'espressione "Liberalism ART". Finora, il liberalismo era conosciuto soltanto come liberalismo costituzionale, economico e sociale. L'artista ha dichiarato: "Il liberalismo praticato nel mio lavoro artistico rappresenta la libertà dello stile variabile di un idiota auto-proclamato".  Ogni anno, il "cosmopolita estremo" raccoglie la sua ispirazione da 40 Paesi diversi.

La gran mole di opere che ha generato durante il suo "quarto di secolo di silenzio" comprende già innumerevoli pezzi, a dimostrazione della creatività repressa che è stata rilasciata in modo esplosivo, come se fosse partita a tutta velocità. Egli stesso descrive questo periodo come una "gravidanza" che ha preceduto il liberalismo. Oltre all'inedita varietà artistica-stilistica, il suo nomadismo crea anche delle transizioni culturali e tematiche interconnesse - opere create in modo stilisticamente libero che incorporano temi quali il passato, il presente e il futuro.

Maggiori informazioni e immagini sono disponibili sul sito web: http://www.lanaartgallery.com/en4.html

Contatto:
Agency: http://www.JETZT-PR.de
Wilhelm Fuchs
+49-211-749585161
[email protected]

More Stories By PR Newswire

Copyright © 2007 PR Newswire. All rights reserved. Republication or redistribution of PRNewswire content is expressly prohibited without the prior written consent of PRNewswire. PRNewswire shall not be liable for any errors or delays in the content, or for any actions taken in reliance thereon.